Strade sporche: Tari ridotta al 50%

In Fisco e contabilità
Tempo di Lettura: 1 minuto
CTP di Roma, 6269/41/2018
Commento Redazione

Un contribuente si è visto riconoscere dalla Commissione tributaria provinciale (Ctp) di Roma un dimezzamento della Tari perché lo smaltimento rifiuti davanti casa sua era «del tutto inidoneo e irregolare».

Dal 2012 il diretto interessato aveva segnalato con telefonate e lettere di diffida accompagnate da fotografie di quanto avveniva (o non avveniva, dipende dai punti di vista) davanti alla sua abitazione. In particolare aveva fatto notare ai soggetti competenti (e verosimilmente , quindi, all’azienda municipalizzata del Comune di Roma competente in materia) di aver subito «un grave disservizio sia per la mancata raccolta dell’imondizia» sia «per la posizione con cui erano stati collocati i cassonetti nelle immediate vicinanze – come si evince dalle motivazioni del collegio giudicante – della propria abitazione e in dettaglio davanti alla propria finestra, creando un’inevitabile situazione di carenza igienico-ambientale».

Nel 2017 il contribuente sceglie la strada del contenzioso e nel presentare ricorso mette tra gli allegati tutte le fotografie scattate per dimostrare qual era la situazione davanti alla sua casa. Nell’impugnare l’invito al pagamento della Tari per il 2015, il diretto interessato chiede che gli venga riconosciuto il dimezzamento del 50% dell’importo dovuto.

La Commissione tributaria di Roma dà ragione al ricorrente (la municipalizzata non si è costituita in giudizio). E, di fatto, riconosce il disservizio di cui è stato vittima e che consente, a detta dei giudici, «una riduzione della tariffa dovuta al 50%».

Print Friendly, PDF & Email

You may also read!

RICICLAGGIO: Non è ammissibile l’ipotesi del concorso nel reato di auto-riciclaggio di un terzo estraneo al delitto presupposto.

Cassazione penale, sez. II, sentenza del 17/01/2018 (dep. il 18/04/2018) n. 17235. Redatto dal dott. Gabriele Marasco Il soggetto

Read More...

DIRITTO ALL’OBLIO E DIRITTO DI SATIRA: il caso Venditti

Cassazione civile, sezione prima, sentenza n. 6919 del 20/03/2018 Redatto dalla dott.ssa Federica Antonacci La Corte di

Read More...

Trading online: truffa o opportunità?

  Nel clima di incertezza economica attuale, sempre più persone desiderano gestire i propri soldi in autonomia, per avere

Read More...

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Mobile Sliding Menu