SOCIETA’: il sindaco di una spa è ineleggibile come amministratore di una società di consulenza della stessa

In Diritto Societario
Tribunale di Bologna, quarta sezione civile, ordinanza numero 127 del 17/01/2017 [Leggi provvedimento]
Redatto dal Dott. Marco Raimondi

Il Tribunale di Bologna, quarta sezione civile impresa e fallimento, con ordinanza numero 127/2017 del 17/01/2017, riprendendo quanto disposto dall’articolo 2399, 1° comma, lettera C. c.c. e quanto statuito dalla Corte di Cassazione, sezione civile, con sentenza n. 9392 del 8.5.2015, ha affermato che la ratio sottesa alla causa di ineleggibilità per i sindaci di S.p.a. risiede nell’esigenza di garantire l’indipendenza di colui che è incaricato delle funzioni di controllo in presenza di situazioni idonee a compromettere tale indipendenza, sicchè sussiste la compromissione dell’indipendenza del sindaco non solo quando il controllore sia direttamente implicato nell’attività sulla quale dovrebbe esercitare il controllo ma anche a fronte dell’ipotesi residuale di cui alla lettera c dell’art. 2399, quando quella implicazione […..] riguardi un socio o associato del sindaco, come accade quando l’attività di consulenza sia prestata dallo studio professionale di cui sia membro il sindaco”.  

Il caso in esame nasce dal ricorso presentato da un soggetto che in precedenza aveva rivestito la carica di sindaco per una S.p.a. (in fallimento) e, successivamente, aveva ricoperto anche la carica di consigliere di amministrazione per una società di commercialisti consulente della stessa S.p.a. in via di fallimento, al fine di ottenere il pagamento della somma dovutagli per il suo incarico.

Il ricorrente deduceva, tra le numerose ragione a fondamento della sua richiesta, di aver rivestito la carica di consigliere d’amministrazione solo per una parte del periodo in cui aveva ricoperto la carica di sindaco della S.p.a..

Il curatore fallimentare, però, ha escluso il credito risultando che il Sindaco avesse svolto contemporaneamente attività di consulenza in favore della fallita società, in quanto organica dello studio di commercialisti, essendone consigliere di amministrazione.

Il collegio giudicante bolognese ha ritenuto assolutamente rilevante il dato che il soggetto ricorrente avesse svolto il ruolo di sindaco e consigliere di amministrazione della società consulente.

A ciò la Corte ha aggiunto che, tenuto conto del rapporto stabile e continuativo di assistenza e consulenza contabile, amministrativo e fiscale intercorso tra lo studio di commercialisti e la fallita società, da cui sono stati ricavati apprezzabili proventi, il contemporaneo esercizio della funzione di amministratore dello studio e di sindaco nella società integra ipotesi di ineleggibilità c.d. residuale di cui alla espressione “altri rapporti patrimoniali che ne compromettano l’indipendenza” di cui alla lettera c dell’art. 2399 c.c..

La Corte ha concluso evidenziando come “basti pensare all’eventualità che il sindaco, nell’esercizio dei poteri di controllo, si trovi nella necessità di verificare la congruità dei compensi erogati allo studio di commercialisti di cui è amministratore, per intuirne il vulnus di imparzialità cui sarebbe soggetto.

Il ricorso è stato considerato, quindi, infondato per le somme relative al periodo di tempo in cui il ricorrente ha rivestito entrambe le cariche e ha ritenuto, invece, il ricorso fondato, condannando la fallita società, per le somme di denaro relative al periodo in cui ha ricoperto esclusivamente la carica di sindaco.

 

Print Friendly, PDF & Email

You may also read!

Ecco perché una motovedetta della Guardia di Finanza può essere definita “Nave da guerra”.

Redatto dal Dr. Fabrizio Salvi Dott. Fabrizio Salvi Redattore Fabrizio Salvi, S. Tenente di Vascello del copro delle Capitanerie

Read More...

PROTOCOLLO D’INTESA: mercato legale 4.0

PROTOCOLLO D’INTESA IL MERCATO LEGALE 4.0, APERTO TRASPARENTE E FONDATO SULLE COMPETENZE. SOTTOSCRITTO DA:   A.N.U.T.E.L. (Associazione Nazionale Uffici

Read More...

Il Contratto internazionale

Il contratto commerciale internazionale Nel mondo globalizzato in cui viviamo, sono sempre più diffusi i rapporti di vendita internazionale,

Read More...

Mobile Sliding Menu