EFFICACIA PROBATORIA DELLA CONFESSIONE STRAGIUDIZIALE RESA DAL DEBITORE AD UN TERZO

In Diritto Civile
Cassazione civile, sezione sesta, ordinanza n.6140 del 09/03/2017 [Leggi provvedimento]
Redatto dall’Avv. Veronica Cicardo

La confessione stragiudiziale, con la quale il debitore ammette il credito non può essere utilizzata dal terzo.

Con l’ordinanza n. 6140/2017 la Corte di Cassazione si è occupata del caso di un debitore che aveva redatto una scrittura privata, alla quale era stata attribuita natura di confessione stragiudiziale, in favore del suo originario creditore, il quale aveva poi ceduto il suo credito ad un terzo. Quest’ultimo, benché divenuto cessionario (pro soluto o pro solvendo) non fruisce della valenza di prova legale di tale confessione stragiudiziale.

In particolare, la vicenda riguardava un procedimento di opposizione avverso un decreto ingiuntivo emesso dal giudice di prime cure, con il quale si intimava al debitore di pagare somme elevatissime sulla base di una scrittura privata da questi redatta, alla quale era stata attribuita natura di confessione stragiudiziale. Tale atto era stato redatto dall’odierno ricorrente in favore dell’originario creditore, il quale aveva poi ceduto il suo credito a coloro che avevano introdotto il procedimento monitorio.

Come è noto, la confessione è una dichiarazione –giudiziale o stragiudiziale- con la quale una parte ammette personalmente (salvo i casi di incapacità in cui sono ammesse deroghe) il verificarsi o l’esistenza di circostanze che le nuocciono e che risultano invece favorevoli all’altra parte. Affinché la stessa sia validamente resa è necessaria la consapevolezza e la volontà di dichiarare (animus confitendi).

La confessione è un espediente probatorio fondato sulla massima di esperienza secondo la quale nessuno riconosce la verità di fatti che le nuocciono se questi stessi non sono veri. Proprio per questo essa ha efficacia di prova legale, ossia il giudice è vincolato a quanto dichiarato non potendo compiere alcuna valutazione in merito e dovendosi limitare a prenderne atto.

Tuttavia, nel caso in cui la confessione sia stragiudiziale e venga fatto ad un terzo, essa perde la sua efficacia di prova legale e la sua valutazione è rimessa al prudente apprezzamento del giudice come sancito espressamente ai sensi del secondo comma di cui all’art. 2735 c.c.

Alla luce di quanto premesso, la Suprema Corte ha così disatteso la decisione della Corte d’Appello, considerando che la scrittura privata resa dall’odierno ricorrente era stata redatta in favore dell’originario creditore (oggi cedente) e non in favore dell’attuale controparte (cessionario); pertanto, la stessa deve ritenersi effettuata ad un terzo rispetto all’attuale procedimento (nella specie il cedente).

Dunque, anche se il credito è stato oggetto di cessione, per espressa volontà del Legislatore, non si verifica alcuna translatio degli effetti giuridici della confessione come prova vincolante, pur in presenza di una translatio della posizione sostanziale tra chi è stato recettore della confessione e chi di quest’ultima intende avvalersi.

In conclusione la confessione stragiudiziale, con la quale il debitore ammette il credito, non può essere utilizzata dal terzo anche se risulta attualmente creditore in virtù di una cessione. Qualora, quindi, il cessionario la invochi nei confronti del ceduto, competerà al libero convincimento del giudicante di merito ex art. 116 c.p.c. valutare quale incidenza essa effettivamente rivesta e ciò anche fino a ritenerla pienamente probante, purché la decisione sia sorretta da adeguata motivazione.

 

Print Friendly, PDF & Email

You may also read!

Ecco perché una motovedetta della Guardia di Finanza può essere definita “Nave da guerra”.

Redatto dal Dr. Fabrizio Salvi Dott. Fabrizio Salvi Redattore Fabrizio Salvi, S. Tenente di Vascello del copro delle Capitanerie

Read More...

PROTOCOLLO D’INTESA: mercato legale 4.0

PROTOCOLLO D’INTESA IL MERCATO LEGALE 4.0, APERTO TRASPARENTE E FONDATO SULLE COMPETENZE. SOTTOSCRITTO DA:   A.N.U.T.E.L. (Associazione Nazionale Uffici

Read More...

Il Contratto internazionale

Il contratto commerciale internazionale Nel mondo globalizzato in cui viviamo, sono sempre più diffusi i rapporti di vendita internazionale,

Read More...

Mobile Sliding Menu