CONDOMINIO: la zanzariera non ne pregiudica il decoro architettonico

In Condominio
Tribunale di Milano, sentenza n.3222 del 17/03/2017 [Leggi provvedimento]
Redatto dal Dott. Francesco Faiello

L’esigenza del decoro architettonico viene accertata dal giudice caso per caso. La zanzariera, dunque, posta dalla proprietaria di un appartamento, salvo vistosa alterazione alla facciata, non pregiudica gli altri condomini.

È quanto statuito dal Tribunale di Milano, con la sentenza n.3222 del 17 Marzo 2017, che ha respinto la richiesta di un condominio di intimare alla proprietaria di un appartamento di rimuovere dal balcone una zanzariera ed relativi supporti di sostegno.

Il condominio pretendeva una remissione in pristino, presumendo un danno arrecato alla facciata condominiale. A questa istanza faceva risposta la tesi della condomina che, nel mantenere la zanzariera, sosteneva di non ledere l’immagine del palazzo.

Rinviene nella quaestio l’ultimo comma dell’art. 1120 c.c., in materia di decoro architettonico che, per una sua compromissione, a parere dei giudici lombardi, è indispensabile “l’apprezzabile alterazione delle linee e delle strutture fondamentali dell’edificio o anche di sue singole parti o elementi dotati di sostanziale autonomia e della consequenziale diminuzione del valore dell’intero edificio”.

Alcuna alterazione avente le richiamate caratteristiche emergeva dal caso in questione, quindi, trattandosi di suppellettile anzitutto rimovibile e, peraltro, dai sostegni dello stesso colore di ringhiere e tendaggi degli altri appartamenti.

Il Tribunale ha, inoltre, disposto che spetta al giudice accertare il grado della modifica apportata e l’eventuale conseguente danno provocato, dal momento che questi può adottare caso per caso parametri di maggior o minor rigore sulla base della considerazione delle caratteristiche dell’edificio.

In definitiva, la zanzariera installata dalla donna non ha leso in alcun modo il decoro ed il condominio è stato pertanto condannato al pagamento delle spese processuali.

 

Print Friendly, PDF & Email

You may also read!

La compliance nella gestione dei rifiuti tra regole, best practice e responsabilità

Milano, 22 marzo 2019 – Hotel dei Cavalieri Piazza Giuseppe Missori, 1 – Ore 9:00 Venerdì 22 marzo alle

Read More...

Opzione put e divieto di patto leonino

Redatto dalla dott.ssa Roberta Mordà Una SPA propone ricorso dinanzi alla Corte di Cassazione avverso la sentenza di II

Read More...

La compliance nella gestione dei rifiuti tra regole, best practice e responsabilità

Il settore dei rifiuti è uno dei più esposti a evoluzioni e modifiche legislative, con la conseguenza, per chi

Read More...

Mobile Sliding Menu