CODICE DELLA GIUSTIZIA CONTABILE: nuova esigenza di riordino e ridefinizione processuale

In Diritto amministrativo

Su segnalazione dell’Avv. Rita Claudia Calderini, riportiamo, di seguito, il Codice della giustizia contabile, che nasce da un’esigenza di riordino e di ridefinizione processuale.

In particolare, lo Schema di decreto legislativo recante il Codice della giustizia contabile è stato predisposto in attuazione della legge n. 124 del 2015 (“Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche“).

Di quella legge l’articolo 20 (“Riordino della procedura dei giudizi dinanzi la Corte dei conti“) delega il Governo ad adottare (entro il 28 agosto 2016) un decreto legislativo recante “il riordino e la ridefinizione della disciplina processuale concernente tutte le tipologie di giudizi che si svolgono innanzi la Corte dei conti, compresi i giudizi pensionistici, i giudizi di conto e i giudizi a istanza di parte”.

Tale delega è stata conferita con l’obiettivo di “riordino e ridefinizione processuale”.

Essa pare giustificare l’introduzione di soluzioni innovative sul piano sostanziale, nei limiti di cui i principi e criteri direttivi della delega circoscrivano la discrezionalità del legislatore delegato.

Quest’ultimo ha optato per la composizione delle molteplici disposizioni vigenti nella materia in un testo normativo unitario, tale da configurarsi quale “Codice della giustizia contabile”. Si punta così sul riassetto sostanziale della materia attraverso lo strumento codicistico.

Invero, con il nuovo Codice della giustizia contabile sono state raccolte in un unico testo tutte le disposizioni processuali delle varie tipologie di giudizi che si instaurano davanti alla Corte dei Conti delle Sezioni Giurisdizionali e di quella Centrale, ossia dai giudizi di responsabilità erariale, di cui i principali imputati sono amministratori e funzionari dell’amministrazione centrale e locale, ai giudizi di conto sulla gestione dei bilanci, a quelli sanzionatori per danno, ed infine, ai giudizi in materia pensionistica.

Print Friendly, PDF & Email

You may also read!

SOCIETA’: è possibile trasferire la sede legale in altro paese membro UE senza spostare la sede effettiva?

Corte di Giustizia UE, Grande Sezione, sentenza del 25/10/2017 Redatto dalla Dott.ssa Beatrice Cucinella Con la sentenza

Read More...

VUOTO A RENDERE: riferimenti normativi e caratteristiche

Approfondimento a cura del Dott. Luca Di Procolo Istituzione VAR Il vuoto a rendere rappresenta una pratica attuata in

Read More...

Mobile Sliding Menu